A Sperlonga e Gaeta le pareti scalabili più belle d’Italia

Un articolo apparso oggi su Il Giornale elogia le pareti scalabili del Sud Pontino, e principalmente quelle di Sperlonga e di Gaeta:

le falesie di Sperlonga, che offrono ben 555 percorsi divisi in difficoltà che vanno dalla 4 alla 8b, situate sulla spiaggia dell’Arenauta, paradiso del free climber, e la falesia di Gaeta, raggiungibile unicamente in barca o calandosi dalla vetta, sono le pareti più belle del Lazio, a detta di Albert Beretta, istruttore di free climbing a Roma da 8 anni, che porta sulle spalle 20 anni di scalate.

arenautaL’esperto spiega inoltre che questo sport negli ultimi anni ha avuto un grosso aumento di popolarità, grazie ai costi non troppo elevati delle attrezzature (dai 50€ ai 100€ per le scarpe, 70€ per l’imbracatura, dai 100€ ai 120€ per la fune, da 10 a 12€ per i rinvii e circa 35€ per l’elmetto) ed alle scosse di adrenalina che uno sport estremo come il free climbing non può far mancare a chi lo pratica; consigliato, per chi vuole avvicinarsi al free climbing, è un corso di base, che costa circa 200€ e consente di praticare le scalate meno difficoltose (e a Sperlonga ce ne sono parecchie).

Copyright 2011 Sperlonga.org - Tutti i diritti riservati - - Privacy e Note Legali - 39 richieste al database in 0,652 secondi.