Sperlonga guadagna 3 Vele nella Guida Blu 2010

Che il mare della costa laziale sia pulito e le spiagge ben tenute è oramai diventato un dato incontrovertibile e ne da la conferma anche la Guida Blu 2010 che ha premiato numerose località marine attribuendo loro il tanto agognato riconoscimento della Vela Blu di Legambiente.

A quanto pare restano 22 i “gioielli” laziali che possono vantare questo titolo e a confermarlo proprio l’uscita dell’ultima Guida Blu 2010 edita dal Touring Club Italiano e presentata qualche giorno fa a Roma: basta dare una semplice occhiata per notare come in vetta alla classifica restino ancora l’isola di Ventotene, che continua a mantenere 4 vele a parimerito con Montalto di Castro che, proprio quest’estate, ha guadagnato una posizione in più rispetto al passato.

Ma non è solo Montalto a guadagnare un ruolo di spicco nella classifica, dato che la splendida cittadina di Sperlonga si riconferma polo turistico d’eccellenza anche quest’anno con le sue  le sue 3 vele, mentre Gaeta ne perde una e si ritrova improvvisamente a dover scendere di livello raggiungendo la località di Sabaudia con solo 2 vele; inoltre Sperlonga guadagna una posizione di rilievo anche nella relazione relativa ai principali centri storici e delle aree verdi da visitare.

Scopo primario della Guida Blu è quello di segnalare ai turisti le più belle località marine delle coste italiane, di modo che coloro che sono alla ricerca di un posto sicuro dove poter trovare mare straordinario e spiagge bellissime, possano far riferimento su uno strumento d’eccezione che li guidi nella scelta evidenziando, inoltre, le migliori caratteristiche storiche, culturali e geografiche di ogni località turistica riportata.

Copyright 2011 Sperlonga.org - Tutti i diritti riservati - - Privacy e Note Legali - 40 richieste al database in 0,611 secondi.